0039 0365 651095
campeggio lago di garda per famiglie

IL CAMPEGGIO DI IERI E DI OGGI: LE 10 DIFFERENZE DI UNA VACANZA IN EVOLUZIONE

Pubblicato 15 apr 2021

Il campeggio cambia, si evolve, si adatta a nuove esigenze: diventa comodo e di lusso, strutturato e esperienziale.  

Vediamo insieme quali sono gli aspetti più importanti di questa trasformazione.

 

1. La ricerca del bello

Abbiamo già nominato in un articolo precedente la parola Glamping: l’incontro tra “glamour” e “camping” è il primo punto da cui partire per raccontarvi come il campeggio, come idea e come struttura, sia cambiato di generazione in generazione.

È proprio dal gusto per l’estetica, per il confort, e in alcuni casi per il lusso, che ha avuto inizio la trasformazione da strutture semplici e funzionali, a veri e propri resort con servizi alberghieri e anche di più: il mini market diventa bottega tradizionale, i servizi igienici impeccabili luoghi di design, la piscina diventa un parco acquatico, gli impianti sportivi sono professionali e talvolta le strutture più recenti hanno all’interno dei veri e propri centri commerciali dedicati allo shopping.

In un Glamping Resort non manca nulla.

2. L’esperienza della vacanza

Mai come negli ultimi anni si è sentito parlare di “turismo esperienziale”: essere protagonista della propria vacanza è l’obiettivo di ogni viaggiatore di oggi.

L’ospite non si aspetta più delle semplici proposte di servizi, non vive la vacanza in modo passivo, ma al contrario la attende come un momento in cui vivere delle vere e proprie esperienze. Fatte di incontri, di nuove conoscenze, di degustazioni, di avventure,… da vivere, fotografare, pubblicare, e portare a casa a fine vacanza.

Il turismo esperienziale mette a contatto l’ospite e il territorio con le sue mille risorse, crea relazioni solide con la destinazione attraverso momenti di vita vissuta, stabilisce un coinvolgimento emozionale tra il viaggiatore e il nuovo mondo che sta scoprendo.

Campeggio Lago di Garda Valtenesi

3. Il territorio fa rete

Continuando a parlare di territorio, una delle principali differenze che emerge in un confronto con il campeggio del passato, è proprio la possibilità della struttura di oggi di comunicare con l’ambiente che la circonda. Un tempo non emergeva alcuna necessità di sapere cosa trovare fuori dal campeggio, e le comunicazioni sul territorio erano più disorganizzate e dispersive.

Oggi, complice la digitalizzazione della comunicazione, il territorio turistico lavora insieme per creare una rete a disposizione dell’ospite: in cui vivere un’esperienza il più possibile personalizzata, restare aggiornati sul calendario di eventi da non perdere, cogliere al volo le ultimissime proposte stagionali e tanto altro.

La pianificazione di un viaggio oggi è più semplice di un tempo, e questo permette ai nostri ospiti di godere al meglio di ogni istante della propria vacanza.

4. Un gruppo internazionale

Il campeggio è sempre stato luogo di incontri e condivisione: si tornava a casa a fine vacanza almeno con una manciata di amici in più, spesso ci si rincontrava a metà strada o l’anno dopo.

Oggi fare amicizia è ancora più facile in campeggio: tante sono le occasioni create dall’animazione per condividere momenti divertenti, diversi sono gli spazi comuni dove incontrarsi, e, non meno importante, si parlano tutte le lingue!

Il team internazionale degli animatori infatti viene pensato e selezionato in base alle nazionalità degli ospiti, per poterli coinvolgere al meglio e aiutarli a comunicare tra culture diverse.

Campeggio Lago di Garda Animazione in piscina 1

5. Connessi prima, durante e dopo la vacanza

Non solo le occasioni d’incontro sono infinite e l’ostacolo delle differenze linguistiche viene sempre meno, ma uno degli aspetti che più permettono oggi di creare legami in campeggio che durino nel tempo è proprio la possibilità di “rimanere connessi” con le persone.

Un tempo è vero, c’era la magia della scoperta e ogni incontro era una sorpresa, ma oggi con i social network gli ospiti possono entrare in contatto fra loro e condividere interessi, curiosità, scoperte e opinioni su attività dentro e fuori il campeggio.

Grazie a questi strumenti è più facile pianificare ogni aspetto della vacanza: accordarsi sul luogo e l’ora di ritrovo, scegliere un’attività e proporla a tutto il gruppo, condividere con gli altri le esperienze che si vivono e soprattutto, una volta finita la vacanza, restare in contatto e non perdersi di vista.

6. Fare amicizia è facilissimo

Abbiamo parlato di incontri, di condivisione, e di esperienze. Perché è solo vivendo un momento insieme che si entra davvero in contatto con l’altro: il vicino di piazzola, l’animatore più simpatico, gli amici conosciuti in piscina e i compagni del torneo di calcetto.

Un tempo i momenti di incontro erano pochi, e il più delle volte sfociavano in un’entusiasmante grigliata in compagnia dei vicini di piazzola.

Ora invece il campeggio offre diversi spazi e situazioni di incontro: dall’aperitivo alle attività dell’animazione, stare insieme diventa più spontaneo ed immediato.

Campeggio Lago di Garda con attività sportive e campo da beach volley

7. Uno staff appassionato e competente

Sembra strano, per chi in campeggio viene in vacanza, capire il lavoro e le risorse impiegate per garantire agli ospiti un soggiorno perfetto. Eppure un campeggio è un micro cosmo complesso di strutture e attività da gestire, e lo staff impiegato il più delle volte fa la differenza.

Anche il mondo del lavoro, oltre a quello del campeggio, si è evoluto e trasformato negli ultimi decenni, permettendo una gestione del team di lavoro più inclusiva e stimolante da parte delle direzioni.

Oggi lo staff di un campeggio viene coinvolto e responsabilizzato, ognuno nella sua area di competenza, e formato continuamente perché lavori al meglio nell’interesse dell’ospite.

In questo noi all’Europa Silvella siamo proprio fortunati: il nostro è uno staff affezionato, per la maggior parte presente da anni nella struttura, cura ogni dettaglio proprio come farebbe a casa propria. La loro soddisfazione più grande? Salutare con un abbraccio un ospite che ritorna e li riconosce dall’anno precedente!

8. Comodi come a casa, o anche di più!

Un tempo, diciamocelo, la vacanza in campeggio era la soluzione più economica per staccare dalla routine. Case mobili spartane, piazzole con pochissimi servizi, la bellezza era data forse dalla totale semplicità. Oggi viviamo tutti una quotidianità più veloce e frenetica, e la vacanza rappresenta un momento di coccole da concedersi senza dover rinunciare a nulla.

Il campeggio di oggi propone abitazioni attente al design dell’arredamento, fornite di tv e aria condizionata, uno se non due bagni interni, vasche jacuzzi e tutto il necessario per sentirsi comodi come a casa, o anche di più! Le piazzole sono attrezzate per ogni esigenza, e addirittura in molti campeggi, come nel nostro, sono presenti tende glamping già montate e attrezzate come delle case, senza però dover rinunciare alla magia dell’immersione nella natura.

Vuoi sapere di più delle nostre strutture abitative? Scoprile qui!

9. Uno chef in campeggio

Da sempre i campeggi offrono ai propri ospiti delle soluzioni per consumare pasti più o meno elaborati all’interno della struttura. Oggi il vecchio ristorante, dal menù turistico e dall’allestimento spartano, si è trasformato in una vera e propria esperienza di gusto.

Si cerca sempre più di far entrare il territorio nelle cucine degli chef, di utilizzare prodotti freschi della tradizione, sperimentare abbinamenti contemporanei e curare l’aspetto e il servizio della sala proprio come nei migliori ristoranti che si incontrano in centro città.

La cucina si è evoluta ma anche l’ospite ha fatto la sua parte: uno volta seduto a tavola il viaggio continua, si richiedono sempre più ricette legate alla tradizione ma rivisitate secondo le ultime tendenze. Quello che riguarda la cucina è un dialogo sempre acceso tra chef e ospite, uno stimolo continuo a creare sapori sempre nuovi

Campeggio Lago di Garda con ristorante e pizzeria chef

10. Grandi show per tutta la famiglia

Il divertimento in campeggio non è mai mancato: l’animazione di un tempo era più semplice, e a noi piaceva molto, ma quella di oggi riserva agli ospiti uno spettacolo che non finisce mai.

I palchi dedicati all’intrattenimento sono sempre più grandi e strutturati, gli animatori provengono da tutto il mondo, ognuno con un bagaglio di esperienze da condividere, show serali, quiz, e concerti di altissimo livello intrattengono gli ospiti ogni sera regalando loro emozioni che non dimenticheranno.

Cosa invece non è cambiato dal campeggio di ieri a quello di oggi?

Il campeggio è sempre il luogo in cui poter staccare la routine per immergersi nel verde, nei suoni, nei profumi e nella pace della natura.

La vacanza in campeggio significa spazi aperti, incontri e condivisione, e su questo vi diamo la nostra parola: questa ricchezza non cambierà mai!

Condividi articolo

Articoli correlati

Campeggio con tende Glamping Lago di Garda
Camping life
Pubblicato 29 mar 2021
DAL CAMPING AL GLAMPING: TUTTE LE SOLUZIONI PER UNA VACANZA DI LUSSO NEL VERDE
vacanza in campeggio in famiglia sul Lago di Garda
Camping life
Pubblicato 15 feb 2021
OTTO MOTIVI PER SCEGLIERE UNA VACANZA IN CAMPEGGIO
Cosa fare in vacanza in Campeggio Lago di Garda - consigli
Camping life
Pubblicato 22 gen 2021
NON IL SOLITO BLOG
Booking online